donne al telefono hard

In un momento di forte crisi lavorativa come quello che stiamo vivendo, sempre più donne decidono di mettersi in proprio e aprire un 899 personale ovvero un telefono erotico con cui vivere, divertirsi e pagare le bollette.
La moda del numero hot comincia negli anni ’90 e non ci è voluto molto tempo per capire come questo gioco erotico alternativo non fosse semplicemente una meteora ma sarebbe destinato a perdurare negli anni successivi. Nonostante i numeri porno siano cresciuti con il boom economico del’epoca, ancora oggi è una fonte di business per innumerevoli donne alla ricerca di un lavoro.

Il mondo degli uomini alla ricerca di un divertimento sessuale è sempre stato attivo e laddove c’è una domanda è naturale che ci sia una risposta. Se un tempo le ragazze che lavoravano nei call center del Zitto e Godi erano delle semplici lavoratrici poco remunerate, gggi è il sistema è molto più ben calibrato e le ragazze riescono a gestire autonomamente i guadagni semplicemente aprendo una linea erotica personale. Sono proprio loro a rappresentare il perno centrale del settore: orde di ragazze che rispondono al telefono e fanno sentire a loro agio gli uomini che chiamano, riuscendo a carpire i loro desideri e a realizzarli telefonicamente. Non è un lavoro semplice o, perlomeno, non è come molti se lo aspettano in quanto è necessario avere un certo talento per farlo alla perfezione. Possono esserci studentesse giovani alla ricerca di un guadagno extra con cui mantenersi all’università, donne mature che vogliono evadere dalla propria routine matrimoniale, milf che amano sentirsi desiderate dagli uomini, padrone e schiave in attesa di un gioco BDSM, trans sensuali ed erotiche.

Insomma, c’è davvero un mondo nascosto dietro i numeri hot ed è impossibile pensare che sia solo il mero guadagno a direzionare tutte queste donne verso i numeri hard. In determinati soggetti la voglia di trasgredire è molto alta per cui essere una star del telefono erotico diventa anche una forma di emancipazione per tutte coloro che vogliono sentirsi sensuali, sexy e pronte a dominare o a farsi dominare nel sesso.

Perché gli uomini amano le donne dei numeri erotici

Sarà capitato a tutti gli uomini di desiderare almeno una volta di chiamare un numero erotico, magari spinto da una promo televisiva molto eccitante o da un annuncio di qualche ragazza nei vari giornali. Questo desiderio è comprensibile e umano: da una parte c’è l’eccitazione del momento mentre dall’altra c’è la voglia di giocare e di confidare un desiderio a qualcuna che lo possa capire e che non lo giudichi negativamente. Questa tematica non è poi così rara, sono molte donne che hanno ancora dei pregiudizi e dei tabù in campo sessuale per cui i fidanzati e i mariti sono costretti a reprimere le loro necessità o, al contrario, trovare un modo per sfogarle.

donne al telefonoEd è qui si arriva a un bivio: il tradimento o il numero erotico? Con il primo c’è bisogno di tempo, occasioni, energia e bravura, oltre che di una determinata indole. Il secondo, al contrario, si allontana dell’adulterio e permette quindi di realizzare un’esigenza fisica senza però sentirsi in colpa. Non sorprende che siano milioni gli uomini che propendono per questa opzione. Lo fanno con un telefono erotico perché è molto semplice comporre un numero dal telefono di casa o dal cellulare, mentre si è al lavoro o in trasferta; sanno di trovare donne passionali, capaci di mettere gli altri a loro agio, senza alcun preconcetto in campo sessuale. Una telefonata diventa quindi il modo per dominare delle schiave innocenti e giovani, parlare con una trans sexy che induca un tipo di avventura alternativa e molto altro ancora.
Insomma, sono davvero tante le fantasie che possono essere applicate semplicemente alzando la cornetta di un telefono. Alcuni uomini preferiscono cambiare puntualmente l’operatrice telefonica per provare nuove emozioni mentre invece molti altri chiamano sempre la stessa persona perché si viene a creare un feeling e un’amicizia duratura.

Il mondo degli 899

Ciò che è nato negli anni ’90 era un colosso del mercato che ha fruttato parecchio denaro alle compagnie ma che, col tempo, è mutato diventando un fenomeno sociale senza eguali. Ci sono ancora molti siti che offrono un catalogo vero e proprio con tanti ragazzi e ragazze ma è pur vero che molti decidono di aprire un sito personale e di associare una linea erotica per parlare con i propri fan e i follower. Lo fanno molte pornostar ma anche fetish girl, cam girl e così via dicendo. Inizialmente i numeri 899 costavano moltissimo e ciò scatenava l’ira funesta delle mogli che scoprivano tutto tramite la bolletta telefonica.

Oggi fortunatamente i prezzi sono diventati molto più bassi, sono state instaurate delle linee erotiche con carta di credito a fronte di una telefonata eccitante: a giovarne è anche la privacy così che le partner non scoprano questo piccolo peccato. I prezzi economici hanno nuovamente attratto il pubblico, temporaneamente distratto dal porno gratuito, e li ha riportati sulla retta via. Con la pornografia infatti si ha un tipo di eccitazione molto banale e monotona, in cui l’uomo non ha alcuna interazione con la controparte e perdendo quell’erotismo che invece è parte integrante di un telefono erotico.

Il tutto si traduce con un gesto meccanico di pochi minuti, una sorta di allenamento per il pene e nient’altro. Non è possibile paragonare l’immagine di una sessualità violenta e sempre uguale, a tratti misogina, con una calda voce con cui parlare, confidarsi, raccontare le proprie avventure e con cui incanalarsi sensualmente in un viaggio fatto di ambiguità e gioco. Se la pornografia eccita il corpo, i numeri erotici eccitano la mente e rendono tutto molto più intenso e vissuto, sarebbe un vero peccato non provare questo brivido almeno una volta nella vita, spogliando la mente dai tabù stabiliti dalla società.

TELEFONO EROTICO

blank899.30.15.68

€0,80 /min+iva da mobile
€0,50 /min+iva da fisso

blank06.955.44.610

€0,50 /min iva compresa
solo con carta di credito